Spaghetti alle cozze

Spaghetti alle cozze
Spaghetti alle cozze
La cucina del marinaio spesso è facile e veloce per una portata ricca di naturale sapore. Oggi proponiamo come cucinare gli spaghetti alle cozze con la ricetta antica. Dal ricettario del pescatore troviamo questa specialità a base di pesce per un gustoso e naturale primo piatto a pranzo e cena. Gli spaghetti alle cozze si preparano con la pasta fresca o industriale, cozze lessate o stufate nello stesso brodo, aglio ed olio evo. Gli antichi sapori dei nostri mari rimangono invariati in questa pietanza casareccia. Consigli e segreti della nonna: non cucinate a lungo le cozze così da non perdere l’aroma ed il sapore originale.

Ingredienti per preparare gli spaghetti alle cozze per 2 persone:

  • 300g di spaghetti fatti a mano o industriali

  • 500g di cozze fresche

  • 2cucchiai di olio evo

  • 1 spicchio di aglio

  • Prezzemolo tritato

Descrizione ed esatto procedimento come preparare gli spaghetti alle cozze con la ricetta delle nonne. Pulite le cozze: versate i molluschi in una bacinella piena di acqua marina o acqua e sale. Eliminate le cozze rotte. Dal laterale togliete il visso o barbetta, sciacquate più volte. In una pentola ben capiente aggiungete le cozze, l’olio di oliva e l’aglio a pezzetti. Lasciate stufare a fuoco alto e coperchio. Ogni tanto agitate la pentola facendo girare le cozze all’interno. Fate attenzione: girate le cozze in pentola a coperchio chiuso. Dopo alcuni minuti aprite il coperchio leggermente, controllate se le cozze sono tutte. Spegnete, lasciate raffreddare per poco, dividete il cuore delle cozze dal guscio. Non gettate via il brodo del pesce. Versate abbondante acqua in una pentola e portate a bollitura, aggiungete gli spaghetti, lasciate cuocere. Raggiunta la cottura al dente, scolate. Versate sui piatti, aggiungete le cozze sgusciate, un po’ del proprio brodino, una spruzzata di prezzemolo, mezzo cucchiaio di olio. Servite a tavola il vostro primo piatto di mare a base di cozze lesse.
Precedente Pepata di cozze alla pescatora Successivo Marmellata di ciliegie