Polpo in zuppa

polpo in zuppa
polpo in zuppa

Una ricetta antichissima della cucina e tradizione italiana è il polpo in zuppa oggigiorno arricchita in succulenti modi e metodi diversi. Spesso i pescatori di un tempo riuscivano a pescare un solo polpo ma, l’inventiva delle nostre nonne pugliesi era creare piatti ricchi di sapori sani e genuini con sostanze naturali, vitamine e fibre per l’organismo, come servire in tavola una zuppetta ricca di proprietà nutritive. Il polpo in zuppa è un preparato semplice da realizzare, bastano pochi accorgimenti, consigli e soluzioni dei nostri antenati conoscitivi di mare e proprietà di pesci, ben consci dell’arte culinaria marittima tramandata, dotati di creatività e tradizioni. Spesso si scambia il polpo in polipo ma sbagliando perché sono due cose diverse. Fortunatamente in Puglia il mangiare sano è rimasto intatto nei tempi ed oggi vogliamo proporre il polpo in zuppa così come lo faceva la bisnonna massaia ed il pescatore di un tempo, usando a volte i resti di pesce del giorno precedente servendo in tavola piatti e specialità succulenti. La gastronomia antica è un vero piacere per la salute e benessere del nostro organismo e di seguito riportiamo come fare una zuppa di polpo usando ortaggi e piante di uso comune in cucina.

Ingredienti per 2 persone:

1/2 Polpo

5 Pomodori rossi

2 bicchieri di acqua

¼ bicchiere di vino bianco

½ cipolla

Olio EVO

Prezzemolo

Sale

2 Filetti di peperone verde o rosso

1 pezzetto di peperoncino rosso

Preparazione massimo 10 minuti

Cottura circa 1 ora

Procedimento descrizione e preparazione di come fare il polpo in zuppa con la semplice ricetta dei pescatori e nonne casalinghe: prendere il polpo, pulire l’interno, lavare e risciacquare bene, tagliare a pezzetti tipo tocchetti e lasciare scolare. Nel frattempo prendere una padella versare un po’ di olio di oliva ed aggiungere la cipolla tagliata finemente prima, fare rosolare a fuoco medio. Lavare e tagliare i pomodori, ed aggiungere alla cipolla rosolata e lasciate soffriggere per 5/7 minuti. Adesso aggiungete i bicchieri di acqua e lasciate arrivare a bollitura. Appena il preparato di pomodoro ed acqua comincia a bollire aggiungere in padella i pezzi di polpo, il prezzemolo tritato, il peperoncino, i filetti di peperone, un po’ di sale a vostro piacimento, lasciare cuocere per circa 30 minuti a fuoco lento e coprire la padella con coperchio. Trascorsi i 30 versare in padella il vino bianco e lasciare cuocere ulteriori 30 minuti a fuoco lento. Se l’acqua si condensa aggiungere tranquillamente altra. Assaporare di volta in volta e se il sapore vi sembra sciapito condire con altro sale. In una pentola a parte cucinare la pasta di vostro gradimento tipo spaghetti tritati, ditalini, cavateli, pasta fresca fatta in casa, qualsiasi tipo di pasta purchè piccola e scolare. Dopo 1 ora di cottura la zuppa di polpo può essere versato alla pasta già cotta prima, chiudere la pentola con il coperchio e lasciare riscaldare il contenuto di pasta e polpo in zuppa.  A questo punto la zuppa di polpo può essere versato nei piatti aggiungendo un ½ cucchiaio di olio EVO ed il vostro pranzo o cena può essere servito a tavola raccogliendo sapori tradizionali italiani e regionali accompagnati dalle esperienze e consigli dei nostri saggi antenati amanti della buona cucina tradizionale italiana

Precedente Pane grattugiato fatto in casa Successivo Zuppa di pesce ricetta casareccia