Patatine fritte della nonna

Patatine fritte della nonna
Patatine fritte della nonna

Preparare un piatto di patatine fritte alla casareccia è una ricetta semplice, veloce e bisognosa di pochi accorgimenti, una gustosa specialità da realizzare facilmente in casa ottenendo fette di patate fragranti fuori e croccanti o morbide all’interno, un piatto genuino tratto da una pianta vegetale, da proporre a tavola come antipasto, contorno di piatti a base di carne o pesce, per pranzo o cena, come primo o secondo piatto, senza perdere proteine e vitamine utili alla salute e benessere dell’organismo. Dal ricettario dei nostri avi e dai consigli e suggerimenti della nonna contadina oggi vi indicheremo come fare le patatine fritte in casa in modo semplice e naturale per gustare una ricetta tradizionale di questo ortaggio usando ingredienti genuini: patate, olio di oliva e sale, il tutto fritto in una semplice padella da cucina senza uso di friggitrice con il metodo della nonna e la cucina antica della cuoca massaia, un metodo tradizionale di frittura essendo molto più gustose di quelle confezionate.

Ingredienti per preparare le patatine fritte della nonna per 2 persone: 4 patate grandi, olio evo, sale.

Descrizione, preparazione, realizzazione ed esatta spiegazione e procedimento di come fare le patatine fritte della nonna fai da te o fatto in casa, una ricetta casareccia tratto dal ricettario e cucina degli avi, da gustare e servire a tavola come l’arte culinaria naturale della buona cuoca e nonna massaia contadina italiana lo propone e cioè come antipasto, contorno di piatti a base di carne o pesce, primo o secondo, pranzo o cena: pelare le patate ed immergere in acqua fredda per 5 minuti. Tagliare a fette le patatine (non sprecare nulla) e rigettare in acqua fredda. Nel frattempo prendere un tegame da cucina, versare abbondante olio di oliva e lasciare riscaldare a fuoco medio. Togliere le patatine tagliate dall’acqua fredda ed asciugare con uno strofinaccio da cucina o panno in cotone. Appena l’olio è abbastanza caldo immergere le patate e lasciare soffriggere con tempo di cottura di circa 5 minuti, girando le patatine appena si vede il colore dorato dalla parte di sotto. Raggiunto il colore dorato da ambo i lati estrarre dall’olio evo e riporre in un piatto preparato con un foglio di carta sopra per permettere alla carta di assorbire l’olio dalle patate. Preparare un secondo piatto grande ponendo sopra un foglio di carta. Dopo 5 minuti travasare dal primo piatto al secondo così da lasciare alle patatine il colore e fragranza originale e cospargere di sale a piacimento. Le vostre patatine fritte con la ricetta tradizionale della nonna semplice e casareccia è pronta da servire a tavola come antipasto, contorno per piatti a base di carne o pesce, per pranzo o cena, primo o secondo piatto, senza aver perso il sapore e vitamine originarie di questa pianta vegetale indicata per una buona dieta e cucina italiana e mediterranea.

Precedente Timballo ai carciofi con gambi e foglie Successivo Pane giallo ricetta della nonna