Maccheroni pugliesi

Maccheroni pugliesi
Maccheroni pugliesi

Tra i diversi tipi di pasta fresca regionale troviamo i maccheroni pugliesi fatti in casa realizzati con il ferro lungo di circonferenza quadrata. La pasta tipica con il buco interno permette di gustare penne o fusilli molisani leggeri e facilmente digeribile. La specialità dei maccheroni pugliesi è un gustoso primo piatto per la domenica e giorni festivi. Questa pasta fresca tradizionale ha origini in Abruzzo, Molise e Puglia. Con le ricette della nonna vi proponiamo come fare in casa i maccheroni pugliesi ricordando l’arte culinaria dei nostri antenati. Consigli della nonna: per realizzare i mezzi ziti fatti in casa è necessario che l’impasto sia leggermente più compatto e sodo.

Ingredienti per preparare i maccheroni pugliesi o fusilli abruzzesi o molisani per 2 persone:

  • 400g farina di semola di grano duro

  • 1 uovo

  • 100ml di acqua fredda (mezzo bicchiere)

  • Pizzico di sale

Descrizione ed esatta spiegazione come fare i maccheroni alla pugliese in modo antico con la tecnica della nonna: versate la farina in spianatoia di legno. Formate un buco al centro, aggiungete l’uovo, il sale, frullate con le dita. Mescolate e raccogliete un po’ di farina attorno. Aggiungete man mano l’acqua mentre raggruppate tutta la farina. Impastate energicamente a rotazione destra e sinistra, fino a quando l’impasto è liscio ed elastico. Tagliate la massa a fette robuste, spianate con un mattarello da cucina fino a realizzare sfoglie rettangolari di media sottigliezza. Tagliate le foglie prima a fette larghe di circa 2 dita, poi a tipo bastoncini sottili e lunghi massimo 5 centimetri. Prendete il ferro quadrato mettetelo sopra 2 bastoncini posizionati in orizzontale. Con il palmo della mano lasciate scorrere una volta perché la pasta prenda la forma del buco, una seconda volta farà il rumore tipo grrrr e significa che si stacca dal ferro. Con la mano togliete i maccheroni dal ferro e poneteli in un tavoliere di legno per farli riposare. Segreti della nonna: lasciate asciugare per un’ora prima di cucinare i fusilli molisani o maccheroni pugliesi in acqua bollente.

Precedente Melanzane al pomodoro Successivo Pepata di cozze alla pescatora