Limoncello fatto in casa con la ricetta tradizionale

limoncello fatto in casa
limoncello fatto in casa

Una delle poche ricette tradizionale oggigiorno ancora esistente è il limoncello fatto in casa. Secondo alcuni studi Il limone è un ibrido naturale tra il cedro ed il lime importato dall’Asia al bacino mediterraneo . circa mille anni addietro dagli arabi. I fiori del limone sono leggermente profumati. A differenza di altri agrumi, il limone, anche se staccato acerbo dalla pianta, può ancora maturare. Il limone frutta sempre, fino a 4 volte all’anno ed è molto usato nella cucina mediterranea. I benefici del limone sono molteplici e longevi. Viene soprattutto usato a scopi terapeutici in merito le sue abbondanti proprietà di Vitamina C ma, i suoi benefici sono anche sostanze di vitamina A, B, CC fosforo, rame, manganese e zucchero. Ottime sono le proprietà depurative e disintossicanti, antibatteriche e antimicrobiche. Infine ma non di lieve importanza, il consumo regolare del limone svolge un’azione antitumorale. Il limone è molto usato nella dieta mediterranea usato anche in svariate ricette. Il limoncello è una delle ricette a noi tramandate da secoli. Varie sono le ricette proposte di limoncello fatto in casa con ricetta tradizionale eppure tutte hanno in comune sia la buccia del limone che gustarlo come digestivo dopo i pasti. Oggi voglio riportare quella a me tramandata da mia mamma, a sua volta da sua nonna che a sua volta dalla bisnonna nei secoli. Il limoncello fatto in casa con ricetta tradizionale qui riportato, è una ricetta casalinga ma, posso testimoniare, di ottimo sapore e senza conservanti.

Ingredienti:

10 bucce di limone

1 litro alcool 90 o 96 gradi

8 bicchieri di acqua

5 bicchieri di zucchero

Durata:

10 minuti preparazione

Macerazione 3 giorni

40 giorni assestamento

Spreco

Nessuno

Descrizione completa cominciando dalla preparazione alla realizzazione del limoncello fatto in casa con ricetta tradizionale: prima di qualsiasi lavorazione ogni limone và ben pulito con uno strofinaccio umido. Finita la pulitura pelare la buccia dal limone ma, fate attenzione che la buccia ricavata sia sottilissima e, se non ci riuscite con il coltello, usate un pelapatate. Tagliare a pezzi piccoli le bucce ed immergerle in un vasetto grande di vetro ben sterilizzato prima. Aggiungete l’alcool alle bucce per farle macerare e chiudete il vaso di vetro bene. Ponete il vaso in luogo buio e fresco per 3 giorni ricordando di scuotere il vasetto almeno una volta al giorno durante tutta la macerazione. Trascorsi i 3 giorni scolate l’alcool insaporito dalla buccia di limone e lasciate scolare. In una pentola versate l’acqua e zucchero come da indicazioni sopra, e mescolate per bene con un cucchiaio di legno. Fate arrivare ad ebollizione e, dopo 3 minuti di bollitura, spegnete e lasciate raffreddare per ulteriori 3 minuti ricordando nel frattempo, di mescolate ogni tanto il tutto con il cucchiaio di legno. Appena leggermente raffreddata l’acqua con lo zucchero aggiungete l’alcool macerato di buccia di limone. Mescolate per bene e versate in bottiglie ben sterilizzate prima. Chiudete con tappi di sughero le bottiglie e riponete il vostro limoncello fatto in casa con ricetta tradizionale in un luogo buio per 40 giorni per assestamento. Trascorsi i 40 giorni potete servire il vostro limoncello fatto in casa con ricetta tradizionale come digestivo dopo i pasti oppure come liquore accompagnato da una bella fetta di torta casareccia. Godetevi il limoncello fatto al naturale e senza conservanti assaporando con amici e parenti. Servite sempre ben fresco e vi farà tornare indietro nelle ricette italiane tramandate a noi dalla tradizione della nonna.

ricetta secolare
limoncello tradizione italiana
Precedente Tornare indietro nel tempo in madre natura Successivo Evoluzione incontrollata sottomissione