Confettura di cachi marmellata fatta in casa

Confettura di cachi marmellata fatta in casa
Confettura di cachi marmellata fatta in casa

Un’altra delle ricette oramai andata dimenticata è la confettura di cachi eppure è una ricetta semplice richiedendo poco tempo di realizzazione. L’albero di cachi si chiama caco ed è un albero antichissimo, di origine asiatica, tra i primi ad essere coltivato dall’uomo. I cachi hanno un alto contenuto di zuccheri quindi è sconsigliato per gli obesi o per chi soffre di diabete. Il caco è ricco di vitamina C e minerali con proprietà diuretiche (se ben maturo), protegge il fegato depurandolo. Sono frutti perfetti anche per bambini e sportivi perché hanno straordinarie proprietà energizzanti dovute agli zuccheri che contengono. In cucina il cachi è poco conosciuto, non a caso si è abituati a mangiarlo fresco. Eppure i nostri antenati, sin dai tempi antichi, usavano essiccarlo oppure preparare ottime confetture. La confettura di cachi marmellata fatta in casa è una ricetta antichissima ma poco usata ai nostri tempi ma, con il ricordo della nonna ho rifatto la confettura di cachi e, posso assicurare, che è una vera delizia, una marmellata ricca di palpabile e dolce sapore. Qui di seguito indicheremo passo dopo passo come realizzare la confettura di cachi marmellata fatta in casa.

Ingredienti:

4 cachi grandi equivalenti ad un chilo circa

1,3/4 bicchieri di zucchero

3 limoni

Durata:

10 minuti preparazione

20 minuti cottura

Spreco:

nessuno

Descrizione: Versare i cachi in una bacinella, aggiungere dell’acqua e lavare bene. Riportare in uno scolapasta e fare colare per circa 3 minuti. Trascorso questo tempo porre i cachi su uno strofinaccio da cucina ed asciugare accuratamente. Immergere in una pentola e, a fuoco lento, fare sbollettare. Dopo questo procedimento togliere i cachi dalla pentola e lasciare raffreddare un po’. Dopo avere lasciato freddare continuare togliendo la pellicina ed i semi interni, così da ricavare la sola polpa. Versare la polpa di cachi in una pentola aggiungendo il succo dei limoni e lo zucchero. Mescolare bene con un cucchiaio di legno, chiudere la pentola con il coperchio ed accendere il fornello per portare il composto ad ebolizione. Attenzione usare un cucchiaio di legno per mescolare di tanto in tanto. Dopo circa 10 minuti il composto comincia ad amalgamarsi. A questo punto cercare di girare con il cucchiaio di legno più spesso. Raggiungendo i 20 minuti di cottura la confettura di cachi marmellata fatta in casa con il ricordo dell’ antica ricetta della nonna e senza conservanti è pronta. Nel caso non si veda il composto abbastanza denso (fare la prova del piattino), lasciare cuocere ancora un po’. Spegnere il fuoco e versare la vostra confettura di cachi marmellata fatta in casa in vasetti di vetro ben sterilizzati prima. Chiudere i vasetti di vetro ermeticamente e lasciare raffreddare la confettura di cachi marmellata fatta in casa a testa in giù fino ad essere completamente freddi. Riporre il tutto in luogo buio e fresco. Se conservata bene può essere consumata, senza alterazione alcuna, fino ad 8 mesi. La confettura di cachi marmellata fatta in casa senza conservanti tradizione della cucina italiana può essere gustata

Precedente Liquore al mandarino ricette dimenticate Successivo Frittata di asparagi garganici o asparago selvatico